Artrite

Chiarire i concetti: dolore articolare, artrite e osteoartrite

In un momento o nell’altro della vita è molto comune provare dolore articolare, soprattutto se siamo anziani, se tendiamo a eseguire movimenti ripetitivi o posture forzate, o se abbiamo subito un infortunio. Ci sono anche persone che, con i cambiamenti del tempo e il freddo, notano che le mani, le dita, le ginocchia o la schiena fanno più male e lo attribuiscono all’osteoartrite.

In questo articolo spiegheremo le cause del dolore articolare, cosa possiamo fare per prevenirlo e quali soluzioni sono disponibili per mitigare i sintomi.

  • Chiarire i concetti: dolore articolare, artrite e osteoartrite
  • Sintomi
  • Cause del dolore articolare
  • Dolori articolari dovuti all’osteoartrite
  • Tipi di osteoartrite secondo l’articolazione colpita
  • Trattamento

Chiarire i concetti: dolore articolare, artrite e osteoartrite

Iniziamo definendo alcuni termini perché, anche se sono spesso usati in modo intercambiabile, il dolore articolare, l’artrite e l’osteoartrite non sono la stessa cosa:

  • Il dolore articolare è un dolore che si verifica nelle articolazioni per una serie di motivi, il più comune dei quali è la degenerazione della cartilagine dovuta all’età (osteoartrite).
  • L’artrite è una malattia che causa dolore continuo, gonfiore e arrossamento delle articolazioni, così come rigidità, deformità e movimento limitato. Il dolore è costante, non migliora con il riposo e può essere accompagnato da altri sintomi come stanchezza, perdita di peso o febbre, tra gli altri.
  • L’osteoartrite è la malattia reumatologica più comune (colpisce il 10% della popolazione, soprattutto le donne) e consiste nell’usura della cartilagine articolare nel tempo e con l’uso. Può causare vari sintomi, come dolore, infiammazione e rigidità, tra gli altri.

Sintomi di osteoartrite:

I sintomi iniziano gradualmente e progrediscono gradualmente. All’inizio, il disagio si presenta mentre l’articolazione si muove e scompare con il riposo, ma col tempo il dolore diventa più continuo. Tipicamente un paziente con osteoartrite sperimenterà i seguenti sintomi:

  • dolore
  • rigidità
  • crepitio
  • infiammazione
  • deformità
  • incapacità funzionale
  • perdita di stabilità

È importante distinguere tra osteoartrite e artrite reumatoide perché, anche se in entrambe le condizioni le articolazioni possono essere infiammate, nell’artrite è l’infiammazione che causa la malattia, mentre nell’osteoartrite sono l’usura e l’invecchiamento ad essere responsabili di questa infiammazione. Così, mentre l’artrite può colpire i giovani, l’osteoartrite è solitamente associata alle persone anziane.

Un’altra differenza tra i due è che nell’osteoartrite il dolore è meccanico, poiché si presenta con il movimento e migliora con il riposo. Tuttavia, troppa inattività e mancanza di esercizio possono portare all’atrofia dei muscoli che circondano l’articolazione e aggravare i sintomi, quindi è necessario mantenere un certo grado di attività quotidiana.

Sintomi di articolazioni:

Il dolore alle articolazioni può avere molte cause; le esamineremo qui di seguito:

  • malattie organiche
  • fattori genetici: in alcuni casi, come l’artrosi della mano, soprattutto nelle donne, c’è una predisposizione genetica a sviluppare l’artrosi della mano.
  • obesità: il peso eccessivo mette sotto stress le articolazioni (soprattutto le anche e le ginocchia) e danneggia la cartilagine articolare
  • l’uso eccessivo dell’articolazione (movimenti ripetitivi o posture forzate, molto comuni negli atleti d’élite o in certi lavoratori che eseguono movimenti che sforzano ripetutamente l’articolazione): l’uso eccessivo dell’articolazione durante il lavoro o lo sport porta allo sviluppo di un’osteoartrite precoce o rara.
  • climatologia: ad oggi non esiste una chiara evidenza scientifica tra i dolori articolari o l’artralgia e il tempo, ma sembra che le basse temperature possano aggravare i sintomi di alcune malattie, come quelle reumatiche e, nello specifico, quelle che colpiscono le articolazioni.
  • lesioni locali (incidenti, colpi, ecc.): quando si verificano fratture, traumi o infiammazioni di qualsiasi tipo in un’articolazione, il recupero non è mai completamente completo e la cartilagine è più soggetta a nuove alterazioni.
  • l’invecchiamento: l’usura dell’articolazione causata da anni di utilizzo, insieme a una ridotta capacità di recupero dei tessuti nel tempo, è il fattore principale del dolore articolare.
  • diversi di questi fattori combinati.
dolore articolare sintomi

Dolore articolare dovuti all’osteoartrite

Come abbiamo appena rivisto nella lista precedente, la maggior parte delle lesioni articolari sono causate dall’osteoartrite. Questa malattia è causata da un’alterazione della cartilagine (uno dei tessuti che formano le articolazioni), con conseguente dolore e talvolta perdita di movimento. Le persone con l’osteoartrite spesso riferiscono dolore agli arti superiori o inferiori, alla schiena, alle anche, mialgia (dolori muscolari) e una sensazione di stanchezza.

Questa condizione di solito colpisce le persone oltre i 55-60 anni di età (soprattutto le donne) in misura maggiore o minore, anche se non tutti sviluppano sintomi. Alcune persone attribuiscono erroneamente il dolore all’osteoartrite, ma nella maggior parte dei casi i sintomi non sono direttamente dovuti all’osteoartrite, ma sono causati da problemi ai muscoli, legamenti e tendini che circondano le articolazioni.

  • stadio I: leggera usura della cartilagine (10% perso). La zona superficiale, che è in contatto con l’altra cartilagine articolare, si gonfia e diventa più morbida e perde la sua elasticità.
  • stadio II: la cartilagine comincia a rompersi, la superficie diventa più erosa e lo spazio articolare comincia a ridursi. L’osteoartrite è già chiaramente visibile
  • stadio III: l’osteoartrite è in uno stadio avanzato. Quando la cartilagine si perde, l’osso sottostante reagisce e cresce dai lati, così che l’articolazione viene deformata dai cosiddetti osteofiti. I frammenti di cartilagine staccati galleggiano liberi nella cavità articolare, causando l’infiammazione della membrana sinoviale (la membrana contenuta nella capsula articolare) e la produzione di sostanze che distruggono l’articolazione.
  • stadio IV: osteoartrite molto grave. La cartilagine è praticamente scomparsa, con una perdita del 60%, e lo spazio articolare è diventato così piccolo che le estremità delle ossa sfregano l’una contro l’altra. La sublussazione totale può anche essere avvenuta in questa fase.

Qui sotto possiamo osservare l’evoluzione della cartilagine articolare in un processo osteoartritico:

Farmaci per aiutare il dolore articolare

Farmaci che possono aiutarti con il tuo problema. Puoi scoprire qualcosa di più su di loro qui:

Name prodotto:Hondrox™️Flexinea™️
Vedi:spraycapsule
Valutazione:5⭐⭐⭐⭐⭐5⭐⭐⭐⭐⭐
Produttore:🇮🇹🇮🇹
Recensioni negative:NoNo

Che tu sia benedetto.Scegliere le medicine giuste e provate.

Tipi di osteoartrite secondo l’articolazione colpita

L’osteoartrite colpisce generalmente le articolazioni degli arti superiori e inferiori e la schiena. A seconda dell’articolazione interessata, si parla di:

  • osteoartrite cervicale o osteoartrite cervicale: si verifica quando le articolazioni della parte superiore della schiena (colonna vertebrale cervicale) subiscono un deterioramento.
  • artrosi lombare o lumboartrosi: si verifica quando c’è usura della cartilagine nelle articolazioni della colonna lombare. Colpisce il 15,52% della popolazione ed è abbastanza comune tra i lavoratori che svolgono lavori portanti con carichi pesanti e una cattiva postura della parte bassa della schiena.
  • osteoartrite della mano: si verifica quando le articolazioni di questo arto si consumano. Di solito causa dolore, rigidità, difficoltà a muovere le dita e deformità.
  • osteoartrite o gonartrosi del ginocchio: è una delle principali lesioni del ginocchio e colpisce il 13,83% della popolazione. Si verifica quando la cartilagine che copre l’articolazione del ginocchio si deteriora. Provoca dolore durante la camminata, la posizione in piedi e l’attività fisica.
  • osteoartrite dell’anca: si verifica quando la cartilagine dell’articolazione dell’anca è danneggiata. Anche se non è così comune come l’osteoartrite delle mani e delle ginocchia (colpisce il 5,13% della popolazione), è un tipo di osteoartrite molto limitante perché può seriamente ostacolare il movimento nei casi gravi.
  • osteoartrite del primo dito del piede: si verifica quando la cartilagine del primo dito del piede si consuma, spesso portando allo sviluppo dell’alluce valgo (meglio conosciuto come bunion).

L’osteoartrite può anche verificarsi a volte in altre articolazioni come le spalle, i gomiti o i polsi, anche se questo è meno comune.

Trattamento dolore articolare

Poiché l’osteoartrite è una malattia degenerativa e non può essere invertita, il trattamento principale per questo disturbo è quello di migliorare il dolore e la disabilità funzionale senza causare effetti collaterali. Di conseguenza, dobbiamo prima di tutto evitare ulteriori lesioni all’articolazione colpita (riducendo il peso in eccesso, evitando movimenti ripetitivi e posture inappropriate) e vedere un reumatologo per un esame e un consiglio sulla terapia più appropriata per il nostro caso.

Tra le varie misure per trattare un’articolazione artritica, il professionista della salute può consigliare di seguire un regime farmacologico e applicare la termoterapia in caso di dolore acuto, un trattamento fisioterapico per aumentare la forza muscolare e ridurre il carico sull’articolazione colpita e, soprattutto, mantenersi attivi – entro le nostre possibilità – per evitare l’atrofia articolare e i problemi che ne derivano.

Nei casi più gravi, in cui l’osteoartrite limita seriamente la qualità della vita del paziente e il dolore è molto forte, il reumatologo valuterà l’opportunità di un intervento chirurgico. 

Conclusione:

In conclusione, in questo articolo abbiamo esaminato cos’è il dolore articolare e lo abbiamo distinto dall’artrite. I dolori articolari sono dolori che si verificano nelle articolazioni per vari motivi, il più comune dei quali è la degenerazione della cartilagine dovuta all’età (osteoartrite), motivo per cui di solito colpisce le persone anziane. L’artrite, d’altra parte, è una malattia che causa dolore continuo, infiammazione e arrossamento delle articolazioni, così come rigidità, deformità e movimento limitato, e può colpire anche i giovani.

Le cause del dolore articolare includono malattie organiche, fattori genetici, obesità, uso eccessivo dell’articolazione (dovuto al lavoro o all’attività sportiva), clima, lesioni locali, invecchiamento o diversi di questi fattori combinati. A seconda dell’area del corpo in cui si sviluppa, l’osteoartrite viene chiamata con un nome o un altro e i tipi più comuni sono l’osteoartrite del ginocchio o gonartrosi, l’osteoartrite del pollice o rizartrosi, l’osteoartrosi lombare o lumboartrosi e l’osteoartrosi cervicale o osteoartrosi cervicale.

Poiché si tratta di una malattia degenerativa che non può essere invertita, il trattamento mira a migliorare il dolore e la disabilità funzionale attraverso varie misure (fisioterapia, esercizio quotidiano, applicazione di freddo/caldo, ecc.)

Marco Satmari

Laureato in di Master di I Livello presso l'Istituto Ortopedico Rizzoli nel 2019. In seguito è stato impegnato nell'insegnamento e nella formazione degli studenti che vogliono entrare nella facoltà di medicina. Ora faccio pratica e dal 2020 pubblicherò articoli sui problemi dell'apparato muscoloscheletrico.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button