Artrite

Trattamento dell’artrite reumatoide: farmaci, diete ed esercizi

Artrite reumatoide – una grave malattia cronica di natura autoimmune, che si manifesta attraverso l’infiammazione multipla e la deformazione delle articolazioni. In questa malattia colpiscono più spesso le piccole articolazioni delle mani e dei piedi. Nel 70% dei casi la patologia si sviluppa in modo asintomatico, il che rende difficile una diagnosi precoce. Di conseguenza, la terapia dell’artrite reumatoide inizia raramente in tempo.

Meccanismo di sviluppo e cause

L’insorgenza dell’artrite reumatoide si basa su violazioni del sistema immunitario, quando percepisce le cellule del proprio corpo come estranee. La risposta immunitaria si esprime con la produzione di anticorpi (autoanticorpi) che nel tempo si accumulano nei tessuti, causando infiammazione e danni ai tessuti articolari. Con il progredire della patologia, anche i tessuti del sistema cardiovascolare, respiratorio, urinario e di altri organi vengono coinvolti nel processo.

Ad oggi, non è stata identificata alcuna causa specifica come causa scatenante della malattia. La maggior parte degli specialisti aderisce a due teorie:

  1. Fattore genetico – spesso la malattia viene trasmessa per via ereditaria. Recenti studi scientifici confermano la presenza di geni specifici associati alla formazione di anticorpi. Tuttavia, la presenza di questi geni non significa che una persona si ammalerà.
  2. Natura infettiva – nel siero del sangue di persone con artrite reumatoide trovare una maggiore quantità di anticorpi per alcune infezioni. Al momento non ci sono ancora abbastanza ricerche per confermare il ruolo degli agenti infettivi.

È noto che la probabilità di malattia aumenta quando più fattori sono presenti contemporaneamente. Questi includono: fumo, ipotermia, lesioni, raffreddori infettivi, grave stress, allergie, disturbi metabolici.

artrite reumatoide

Sintomi e complicazioni

Il processo patologico è piuttosto lento. Di norma, la diagnosi di artrite reumatoide viene fatta quando le funzioni articolari sono gravemente compromesse. I sintomi caratteristici includono:

  • Sindrome delle articolazioni – si manifesta con la rigidità mattutina, dolore lamentoso costante nelle articolazioni, che aumenta durante l’esercizio fisico. I sintomi si manifestano simmetricamente in più parti del corpo contemporaneamente. Questo è il motivo per cui la gente di solito va da un medico.
  • Sintomi di infiammazione – le aree colpite si gonfiano e si gonfiano, c’è un aumento locale della temperatura. Alla palpazione delle articolazioni, il dolore aumenta. È importante che una caratteristica specifica della malattia sia l’assenza di cambiamenti nel colore della pelle con infiammazione.
  • Deformità delle articolazioni – apparentemente un cambiamento nella forma delle articolazioni.
  • Presenza di nodi reumatoidi – sotto la pelle è possibile sentire nodi densi, indolori e mobili di dimensioni fino a 2 centimetri.
  • I sintomi comuni sono febbre, debolezza, riduzione dell’appetito.
  • L’atrofia muscolare è un sintomo tardivo, che si manifesta con la necrosi muscolare.
  • Segni di danni ad altri organi – ci sono sintomi specifici per le malattie di quegli organi coinvolti nel processo (ad esempio, neuropatia per danni ai nervi, eruzione cutanea, ecc.)

Con il passare del tempo, sono sempre più numerose le articolazioni coinvolte. In ogni caso, la velocità di sviluppo e l’esito della malattia è determinata dal momento in cui la terapia viene avviata. Spesso la malattia porta a disabilità e morte per gravi lesioni del sistema cardiovascolare.

Come si cura l’artrite reumatoide?

Al momento non ci sono mezzi per curare completamente la patologia. Il compito principale della terapia è quello di migliorare le condizioni del paziente, ottenere una remissione a lungo termine (scomparsa dei segni della malattia) e prevenire la disabilità. A questo scopo utilizzano la terapia farmacologica, la fisioterapia, la dieta terapeutica e alcuni metodi di medicina alternativa.

nuovi farmaci per artrite reumatoide

Farmaci per l’artrite reumatoide

La farmacoterapia aiuta a influenzare i meccanismi dell’infiammazione, ad eliminare le sensazioni dolorose e a rallentare lo sviluppo della patologia. I seguenti gruppi di farmaci antireumatici sono utilizzati:

  • Farmaci antinfiammatori – utilizzare due tipi di sostanze: non steroidei e ormonali (steroidi) farmaci anti-infiammatori. Permettono di arrestare i sintomi della malattia e inibiscono il processo di distruzione del tessuto articolare, ma non influiscono sulle cause dell’artrite. Glucocorticosteroidi e ibuprofene sono i più comunemente usati. Va notato che possono essere utilizzati per corsi brevi a causa di una serie di effetti collaterali sugli organi del tratto gastrointestinale e sul sistema cardiovascolare.
  • Antidolorifici per l’artrite reumatoide – applicati se, nonostante la terapia di base, la sindrome del dolore persiste. Il paracetamolo è una droga popolare. Nei casi più gravi, i medici possono prescrivere antidolorifici oppiacei (farmaci).
  • Gli immunosoppressori sono essenziali per sopprimere l’attività del sistema immunitario. Lo svantaggio del loro utilizzo – la mancanza di selettività, che porta allo sviluppo di effetti collaterali indesiderati (oppressione della produzione di cellule del sangue, riduzione delle difese generali dell’organismo, sviluppo di tumori).
  • I rimedi naturali per l’artrite reumatoide sono il gruppo più sicuro. Di norma si tratta di prodotti per uso esterno (gel, unguenti, creme) su base naturale. Componenti efficaci in tali prodotti (come estratti di arnica, mentolo, canfora, calendula) ben alleviare i sintomi di infiammazione, dolore, e prevenire la distruzione delle articolazioni e promuovere la nascita di nuove cellule del tessuto osseo. Uno dei ben noti preparati di questo tipo in Italia clinicamente testati è la crema Artoflex per l’artrite reumatoide.

Fisioterapia per l’artrite reumatoide

I metodi di fisioterapia sono necessari come complemento al trattamento di base per migliorare il benessere generale. Le procedure più efficaci sono la crioterapia, l’elettroforesi, la magnetoterapia e la terapia ad ultrasuoni.

artrite reumatoide fisioterapia

Separatamente, si distingue un metodo di medicina fisica come l’esercizio terapeutico (PE). È estremamente necessario per i pazienti affetti da artrite reumatoide, poiché uno stile di vita inattivo porta a una ridotta mobilità articolare, alla perdita di massa ossea e muscolare. Inoltre, la LFC aiuta ad abbreviare i periodi di recupero nell’artrite reumatoide.

È meglio scegliere esercizi con il minimo sforzo fisico:

  1. Esercizi aerobici – camminare, camminare sulle scale, esercizi su macchine cardio con basso carico sulle articolazioni.
  2. Fisioterapia in piscina – il nuoto permette di lavorare tutti i muscoli senza molta energia e senza stress per le articolazioni, rinforzare il corsetto muscolare.
  3. Esercizi isometrici – contrazioni muscolari dovute alla loro tensione. Un buon tipo di allenamento per chi è controindicato a qualsiasi carico di forza.
  4. Ginnastica facile – include riscaldamento e stretching. È meglio fare ginnastica dopo un bagno caldo, che aiuterà ad alleviare il dolore e a ridurre la tensione muscolare.

È meglio allenarsi ad un ritmo moderato, partendo da 5 minuti al giorno e portando gradualmente la durata dell’allenamento a 30-40 minuti.

Dieta per l’artrite reumatoide

La maggior parte dei pazienti con artrite reumatoide nota il rapporto tra la nutrizione e la loro condizione. Questo non è sorprendente, in quanto alcuni nutrienti possono influire sull’esacerbazione dei sintomi. Prendersi cura della propria dieta aiuterà a ripristinare il metabolismo e a ridurre l’infiammazione del corpo.

artrite reumatoide dieta alimentare

A seconda delle caratteristiche individuali del corpo e del decorso della malattia, tali diete possono essere utili:

  1. La dieta mediterranea è la dieta più equilibrata che contiene molti frutti di mare, cereali integrali, olio d’oliva, frutta e verdura. Questa dieta è in grado di fornire all’organismo tutti gli elementi necessari per le patologie articolari: acidi polinsaturi Omega 3-6-9, vitamine A, B, C e D, collagene.
  2. Dieta vegetale – comporta l’abbandono temporaneo dei prodotti animali, che influenzano l’aumento dei fattori infiammatori. Nell’artrite questo tipo di dieta può avere un effetto positivo, ma è importante capire che la durata di questa dieta non dovrebbe superare le due settimane.
  3. Dieta a basso contenuto di latte – recenti ricerche hanno dimostrato che il latte contiene una sostanza specifica che agisce come stimolante e può attivare l’infiammazione. Tuttavia, è importante ricordare che i prodotti lattiero-caseari contengono il calcio essenziale e le articolazioni della vitamina D. Sarà quindi sufficiente limitarne il consumo.

Per le malattie delle articolazioni è importante limitare il consumo di sale e zucchero, dolciumi, carni rosse e alcol.

Nuovo trattamento per l’artrite reumatoide

Il metodo dell’omeopatia, uno speciale sistema di medicina alternativa, sta guadagnando popolarità nel trattamento delle malattie artritiche. L’approccio omeopatico prevede l’uso di farmaci naturali:

  • di veleno per api e serpenti;
  • di alcune piante medicinali;
  • di composti metallici;
  • di componenti minerali.

Anche se non possono sostituire completamente la terapia medica, alcuni trattamenti naturali per l’artrite reumatoide possono essere un eccellente complemento (fitoterapia e integrazione minerale).

Marco Satmari

Laureato in di Master di I Livello presso l'Istituto Ortopedico Rizzoli nel 2019. In seguito è stato impegnato nell'insegnamento e nella formazione degli studenti che vogliono entrare nella facoltà di medicina. Ora faccio pratica e dal 2020 pubblicherò articoli sui problemi dell'apparato muscoloscheletrico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button