Rimedi

Dolore al tallone – Sintomi multipli di dolore

I piedi sani ci portano attraverso la vita, ogni giorno. Per un’andatura sana, il piede rotola sul tallone e sulla palla del piede. Se il tallone fa male, camminare diventa un peso. Che si tratti di un dolore sgradevole alla pressione, di un dolore lancinante o pungente quando si fa un passo o quando si è a riposo – il dolore al tallone, chiamato anche tarsalgia, è un sintomo che può verificarsi con varie malattie. A seconda della gravità, anche il semplice camminare causa grandi difficoltà a chi ne è affetto.

Il modo in cui viene trattato il dolore al tallone dipende da cosa lo scatena. Diverse misure terapeutiche sono quindi disponibili per esso.

Scopri qui il dolore al tallone, cosa succede esattamente e come la diagnosi e il trattamento possono procedere!

Dolore al tallone – che cose?

Il dolore al tallone può manifestarsi in diversi modi. Per esempio, alcuni pazienti soffrono di un dolore all’esordio, che si verifica dopo una seduta o una distensione prolungata e migliora con il movimento. Questo dolore può essere lieve o può significare che i primi passi possono essere fatti solo zoppicando.

Tuttavia, il dolore al tallone può anche assumere la forma di un dolore da pressione o essere sentito come un dolore lancinante che si estende nella zona del piede medio. Alcuni pazienti riferiscono un dolore al tallone a riposo con una qualità sorda o pressante. La causa di questo dolore può essere molto diversa.

Il dolore al tallone può essere innescato dal sovraccarico e dal carico scorretto dei piedi: 

  • Infiammazione dei tendini, per esempio il tendine d’Achille (achillodinia) o il tendine plantare (fascite plantaris);
  • Sperone del tallone (sperone calcaneare);
  • Il tallone di Haglund, un’infiammazione del tallone con un ganglio;
  • Deformità del piede: Piede piegato, piede piatto e piede piatto;
  • Reumatismi e malattie metaboliche o
  • Disturbi circolatori.
sintomi del dolore al tallone

Scopri di più sulle diverse cause del dolore al tallone ora

La causa più comune di dolore nella zona del tallone è l’infiammazione del tendine d’Achille, l’Achillodinia. Questo è causato principalmente da uno sforzo eccessivo. Anche le scarpe poco adatte possono favorire lo sviluppo della tendinite di Achille.

L’infiammazione del tendine d’Achille si manifesta con un dolore lancinante al tallone che peggiora durante l’attività fisica. Il tendine colpito è anche ispessito e sensibile alla pressione.

Nella fascite plantare, la placca tendinea della pianta del piede è infiammata. Il tallone diventa quindi sensibile alla pressione e fa male quando si fa un passo.

Un attacco infiammato del tendine sull’osso del tallone porta anche al dolore al tallone. Questa infiammazione si verifica spesso in combinazione con un cosiddetto sperone del tallone. Lo sperone calcaneare è un processo osseo che si forma sull’osso del tallone alla base del tendine plantare. L’attacco tendineo infiammato del tendine plantare (sperone del tallone superiore) o del tendine d’Achille (sperone del tallone inferiore) si calcifica.

Se il piede è sovraccaricato o caricato in modo scorretto, il tessuto nella zona della pianta del piede intorno allo sperone calcaneare può infiammarsi. Le donne tra i 50 e i 60 anni in particolare soffrono di dolore plantare al tallone causato da uno sperone del tallone. In genere, i sintomi si presentano al mattino dopo essersi alzati. Le persone colpite descrivono il dolore come una pugnalata o uno sparo.

Il tallone di Haglund è un ganglio osseo sul tallone superiore. L’infiammazione del tessuto circostante si verifica quindi pochi centimetri sopra l’inserzione del tendine d’Achille.

I piedi piatti possono essere pronunciati in diversi modi. I piedi piatti e i piedi piatti sono deformità congenite o acquisite del piede. Per esempio, un tendine d’Achille accorciato può causare una deformità, e anche il sovrappeso o la debolezza dei legamenti, dei muscoli e del tessuto connettivo possono portare a deformità del piede. A seconda della gravità e della causa, le restrizioni di movimento si verificano abbastanza presto. Il dolore al piede o al tallone può quindi essere sentito quando si cammina o si corre.

Reumatismo

La causa del dolore al tallone non si trova sempre direttamente nel piede. Per esempio, il dolore mattutino al tallone in entrambi i piedi è un sintomo principale della malattia reumatica di Bekhterev. I reumatismi, o più precisamente altre malattie reumatiche, possono anche colpire i piedi e causare dolore al tallone.

Lo sfondo del dolore reumatico nel piede e nel tallone sono processi infiammatori. Il dolore reumatico al tallone è trattato insieme alla malattia sottostante, il reumatismo.

Malattie metaboliche

Anche le malattie metaboliche come la gotta e il diabete mellito possono scatenare il dolore ai talloni. Mentre i livelli di acido urico nel sangue sono elevati nella gotta, il diabete mellito si manifesta con livelli di zucchero nel sangue eccessivamente alti. Entrambe le malattie possono causare danni ai tendini, alle ossa e ai tessuti molli o alla pelle e quindi portare al dolore al tallone.

Disturbo circolatorio

Un’altra causa sistemica di dolore al tallone è la malattia arteriosa periferica (PAVD). Si tratta di un’occlusione progressiva dei vasi sanguigni arteriosi delle braccia o delle gambe. A causa di questa stenosi, i piedi non sono più alimentati con sufficiente sangue ricco di ossigeno. Il sintomo principale della malattia arteriosa periferica occlusiva è il dolore ai polpacci e ai piedi quando si cammina.

Dato che gran parte delle cause del dolore al tallone si trovano nel sistema muscolo-scheletrico, l’ortopedico è l’interlocutore giusto. Si occupa di malformazioni e malattie del sistema muscolo-scheletrico e può arrivare al fondo dei reclami.

A questo scopo, chiede il tipo esatto e la localizzazione dei sintomi in un’intervista anamnestica. Sono interessanti sia la gravità del dolore che i fattori scatenanti o i fattori che migliorano i sintomi. Il medico chiede anche di eventuali lesioni o malattie precedenti che potrebbero avere un’influenza su ossa, muscoli o tendini.

Durante il successivo esame fisico, l’ortopedico valuta la corporatura del paziente così come la sua andatura e il suo modo di stare in piedi. I riflessi muscolari delle gambe e dei piedi, così come le pulsazioni del piede e gli esami neurologici forniscono ulteriori indizi sulla causa.

Varie procedure possono essere utili per trovare una diagnosi. Con l’aiuto degli ultrasuoni e dei raggi X, il medico può esaminare più da vicino le strutture del piede. La risonanza magnetica (MRI) è anche adatta per chiarire il dolore al tallone, soprattutto se si verifica in connessione con cambiamenti ossei poco chiari.

Se c’è il sospetto di una malattia sistemica sottostante, l’ortopedico può indirizzare il paziente a un altro specialista, come un neurologo, un internista o un reumatologo.

Dolore al tallone

Il trattamento del dolore al tallone dipende principalmente dalla causa del disagio

  • Se il dolore è dovuto a un uso eccessivo acuto, bisogna andarci piano ed evitare attività lunghe e fisicamente impegnative. Anche gli impacchi di raffreddamento possono ridurre il dolore. 
  • Se una malposizione del piede è la ragione del dolore al tallone, può essere trattata con l’aiuto di solette speciali. Questi correggono la malposizione e portano così sollievo dal dolore. I cuscini per il tallone, i cuscinetti per il tallone o i polsini per il piede danno sollievo non solo al tallone doloroso, ma anche a tutto il piede.
  • Se la tendinite è lo sfondo, gli antidolorifici antinfiammatori e la riduzione del carico aiuteranno. Oltre a una pausa dall’allenamento, uno stretching attento ma regolare dei muscoli del polpaccio e dei tendini aiuta anche.
  • Uno sperone del tallone può anche essere trattato con una terapia ad onde d’urto o iniezioni di Botox.

Inoltre, puoi chiedere al tuo medico o fisioterapista di mostrarti esercizi di movimento e stretching che possono alleviare. Soprattutto nel caso di disturbi cronici, possono essere utili la fisioterapia, i massaggi del tessuto connettivo o altri metodi di trattamento fisioterapico.

Il dolore al tallone causato da una malattia reumatica o metabolica è trattato sistematicamente dal medico. A seconda della causa, si possono prendere in considerazione varie terapie farmacologiche. Questi includono, per esempio, farmaci antinfiammatori come il cortisone o antidolorifici del gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei.

Farmaci per aiutare il dolore al tallone

Farmaci che possono aiutarti con il tuo problema. Puoi scoprire qualcosa di più su di loro qui:

Name prodotto:Osteoton™️Flexio™️
Vedi:gelgel
Valutazione:5⭐⭐⭐⭐⭐5⭐⭐⭐⭐⭐
Produttore:🇮🇹🇮🇹
Recensioni negative:NoNo

Che tu sia benedetto.Scegliere le medicine giuste e provate.

Intervento chirurgico

Il medico rimuove la prominenza ossea per via endoscopica. La procedura stessa è minimamente invasiva e appartiene al campo della chirurgia del piede. È particolarmente importante che lo sperone del tallone sia completamente rimosso e che il paziente riceva un’assistenza completa dopo l’operazione per evitare una recidiva dello sperone.

In alcuni casi, è anche consigliabile regolare la dieta. Se soffri di diabete, per esempio, dovresti evitare i carboidrati facilmente digeribili, come quelli che si trovano nei prodotti di farina bianca. Se il dolore al tallone è dovuto a una malattia della gotta, evitare gli alimenti che contengono purine, come i legumi o le frattaglie, può prevenire i sintomi. In caso di malattie metaboliche o reumatismi, si raccomanda una consulenza dietetica speciale con combinazioni alimentari individuali.

Marco Satmari

Laureato in di Master di I Livello presso l'Istituto Ortopedico Rizzoli nel 2019. In seguito è stato impegnato nell'insegnamento e nella formazione degli studenti che vogliono entrare nella facoltà di medicina. Ora faccio pratica e dal 2020 pubblicherò articoli sui problemi dell'apparato muscoloscheletrico.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button